In questo momento di crisi economica è fondamentale effettuare investimenti oculati ed efficienti e proteggere quelli già fatti. In questo ambito risultano particolarmente critici gli investimenti in “sicurezza” in quanto, pur nella necessità generale di dover razionalizzare le spese, occorre preservare, se non addirittura innalzare, la qualità e l’efficacia di tutte quelle azioni che mirano ad elevare la sicurezza, specialmente per quel che riguarda le infrastrutture critiche per il Paese. È indubbio che l’accentuarsi della crisi economica porterà, da un lato, ad una intensificazione dei fenomeni criminali in senso lato e, dall’altro, ad una ricerca da parte degli investitori di Paese/aree in grado di garantire la presenza ed il costante corretto funzionamento delle infrastrutture critiche.

E come procedere è il tema del workshop «Considerazioni sulla applicazione operativa della Direttiva 2008/114/CE», organizzato dall’AIIC-Associazione Italiana esperti in Infrastrutture Critiche con l’ENEA, per martedì 22 novembre (Salone Centrale dell’ENEA – Lungotevere Thaon di Revel, 76) a Roma, dove i principali esperti nazionali di aziende pubbliche e private e del mondo accademico approfondiranno tecnicamente e scientificamente il problema e faranno considerazioni sulla applicazione operativa della Direttiva UE.

Il comunicato stampa può essere scaricato qui.

Il Workshop si terrà a Roma il 22 Novembre 2011, presso la sede ENEA, Lungotevere Thaon di Revel 76, Roma, secondo il Programma finale disponibile alla seguente pagina.

Il Workshop è gratuito, ma è obbligatoria la registrazione alla seguente pagina di enea.