Il Consiglio Direttivo di AIIC ha approvato la costituzione di un nuovo Gruppo di Lavoro su “Principi e Tecnologie per la Protezione di Spazi Pubblici (stazioni ferroviarie, sale aeroportuali, imbarchi portuali, stadi per concerti, ……..).

La rivoluzione digitale ha aperto la possibilità di raccogliere e recuperare immense quantità di dati in tempo reale. Lo sfruttamento delle soluzioni tecnologiche offre numerose opportunità per migliorare la protezione degli spazi pubblici. Applicati e analizzati correttamente, i dati derivati dai dispositivi IoT (Internet of Things) possono fornire informazioni per il rilevamento precoce delle minacce di molteplici scenari (terrorismo, criminalità, disastri naturali, pandemie). La disponibilità di strumenti per raccogliere informazioni più complesse, complete e rapide può aiutare a prendere decisioni più informate e più tempestive. Le applicazioni mobili e le piattaforme di social media possono fungere da forum per coinvolgere i cittadini nella protezione degli spazi pubblici. Migliori canali di comunicazione e sistemi integrati consentono un migliore coordinamento e collaborazione tra le diverse autorità. Queste ampie opportunità sono accompagnate da sfide altrettanto pesanti, che devono essere affrontate dal gruppo di lavoro.

Punti principali su cui concentrarsi: In termini di tecnologia, anche il miglior hardware non sarebbe utile senza un adeguato software di analisi dei dati e il personale addestrato per gestire le informazioni. Sistemi differenti devono essere interoperabili se vogliono consentire l’analisi di dati provenienti da fonti differenti. L’interoperabilità diventa una questione ancora più complessa se applicata a sistemi utilizzati da diverse autorità, diverse città e diversi paesi. Qualsiasi sistema deve rispettare i principi di protezione della privacy sanciti dal Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati. La tecnologia è un potente strumento per la sicurezza, ma può essere altrettanto potente come una minaccia, quindi le misure di protezione tecnologica devono evolversi di conseguenza.

Durata e conoscenze richieste ai membri del Gruppo di Lavoro: Un anno dal kick off meeting.
Membri AIIC conoscitori di una o più delle seguenti discipline: tecnologie di protezione fisica e digitale (diversi tipi di recinzioni fisiche e tecnologie IoT), analisi dei dati applicata all’analisi dei social network, interoperabilità, principi etici che regolano le applicazioni di intelligenza artificiale, principi di Protezione dei Dati Personali, progettazione della Sala Controllo di una Smart City con particolare attenzione al Security Control Center (SOC), al profilo degli operatori SOC e alla loro formazione.